Loading...

CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO

Redatta dall’ENAC – Sesta edizione – Guida & Info

maydayvoli.com si attiene, nello svolgimento delle sue attività, a quanto previsto dalla Carta dei Diritti del Passeggero, redatta dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) è la guida di riferimento per la tutela dei diritti del passeggero aereo.

Al suo interno, sono riassunti gli aspetti essenziali delle norme legislative in materia, l’ambito di applicazione e le tutele previste nei casi di disservizi aerei (ritardo del volo oltre le tre ore, volo cancellato, negato imbarco, problemi con i bagagli).

NORMATIVA DI RIFERIMENTO DELLA CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO

Regolamento europeo N. 261/2004

La Carta dei Diritti del Passeggero fornisce le indicazioni sulle normative per l’Italia a cui fare riferimento nei più frequenti casi di disagio aereo dovuti a responsabilità imputabili alle Compagnie aeree.

La norma per eccellenza sui diritti dei passeggeri aerei che viaggiano all’interno dell’Unione Europea è il Regolamento Europeo n. 261 del 2004.

Il Regolamento formalizza le regole a cui le Compagnie aeree devono attenersi per quanto riguarda la compensazione pecuniaria e l’assistenza per i passeggeri quando sono responsabili di ritardi aerei prolungati, voli cancellati e casi di negato imbarco.

Questa norma non fa riferimento al diritto al risarcimento in caso di ritardo aereo oltre le tre ore. Mancanza che è stata colmata con una Sentenza della Corte di Giustizia Europea del 2009, che stabilisce il diritto al rimborso e al risarcimento non solo in caso di negato imbarco e di cancellazione del volo, ma anche in caso di ritardo superiore a tre ore, laddove non si riscontrino situazioni eccezionali come causa.

Strumento di informazione sulle forme di tutela per i passeggeri

L’ultima edizione della Carta dei Diritti del Passeggero è aggiornata al 2010 per presentare le novità introdotte sul ritardo prolungato oltre le tre ore.

La Carta dei Diritti del Passeggero fa inoltre riferimento al Decreto legislativo n. 69 del 2006 “Disposizioni sanzionatorie per la violazione del Regolamento (CE) n. 261/2004 che istituisce regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato”, con il quale si rende l’ENAC l’organismo responsabile dell’applicazione del Regolamento.

Le tutele illustrate nella Carta dei diritti del Passeggero si applicano ai:

  • Voli in partenza da un aeroporto dell’Unione Europea;
  • Voli in partenza da un aeroporto di un Paese non comunitario, e arrivo in aeroporto nello spazio europeo, se la compagnia aerea è comunitaria.

DISSERVIZI AEREI ESPOSTI NELLA CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO

La Carta dei Diritti del Passeggero riporta in breve quali sono i disservizi aerei disciplinati dalla normativa europea, specificando per ogni situazione di disagio quali sono i diritti dei viaggiatori che devono essere garantiti dalle Compagnie aeree.

Per il ritardo del volo oltre le 3 ore, si ha diritto all’assistenza e al risarcimento.

Nell’eventualità di un ritardo pari o superiore alle 5 ore, al passeggero spetta anche il rimborso del biglietto nel caso in cui rinunci alla partenza.

La compensazione pecuniaria dovuta al passeggero è stabilita sulla base della distanza in km del volo e non è dovuta nei casi in cui il ritardo sia imputabile a circostanze straordinarie.

Chiedi il rimborso

Compensazione pecuniaria, assistenza e scelta tra rimborso o riprotezione su un volo alternativo sono i diritti del passeggero quando, nonostante il possesso di una regolare prenotazione, si verifica la cancellazione del volo.

Il risarcimento per il volo cancellato non è dovuto solo nei casi in cui la Compagnia aerea dimostri l’esistenza di circostanze eccezionali che hanno condotto alla cancellazione.

Chiedi il rimborso

In caso di negato imbarco per sovraprenotazione, il passeggero ha diritto all’assistenza, al risarcimento, al rimborso del biglietto o, in alternativa, alla riprotezione su un altro volo.

Il risarcimento può essere ridotto del 50% nel caso in cui il passeggero accetti la proposta della Compagnia aerea di imbarcarsi su un volo alternativo che arrivi a destinazione con un ritardo massimo di 4 ore.

Chiedi il rimborso

Nelle circostanze in cui il bagaglio venga smarrito, consegnato in ritardo oppure si subiscano danneggiamenti alla valigia, il passeggero ha diritto al risarcimento, il cui ammontare è stabilito dalla Convenzione di Montreal o di Varsavia, a seconda del paese di appartenenza della Compagnia aerea responsabile.

Chiedi il rimborso

TUTELE PREVISTE DALLA CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO

Il passeggero ha diritto al rimborso del biglietto aereo per le tratte non effettuate oppure, in alternativa, alla prenotazione su un altro volo diretto verso la destinazione finale in caso di cancellazione del volo, negato imbarco e ritardo aereo superiore alle 5 ore.

Tutti i passeggeri vittima di disservizi aerei hanno diritto a ricevere da parte della Compagnia aerea assistenza gratuita che include: pasti e bevande; sistemazione in hotel (in caso di pernottamento); spostamenti di andata e ritorno tra albergo e aeroporto; possibilità di effettuare 2 telefonate o inviare fax ed e-mail.

Al passeggero è dovuto da parte della Compagnia aerea il risarcimento per il disagio vissuto, la cui somma è calcolata in modo forfettario in base alla distanza della tratta percorsa o da percorrere.

L’indennità risarcitoria può essere ridotta fino alla metà se la Compagnia aerea propone un volo alternativo che conduca il passeggero a destinazione con un ritardo di 2, 3 o 4 ore.

Ci sono circostanze straordinarie per cui la Compagnia non è tenuta a risarcire il passeggero con una compensazione pecuniaria, ma deve comunque garantire i diritti all’assistenza e al rimborso del biglietto.

La compensazione non è dovuta se gli eventi che hanno causato il disagio non sono riconducibili a una responsabilità diretta della Compagnia aerea, quali potrebbero essere:

  • Rischi per la sicurezza;
  • Condizioni meteorologiche pericolose;
  • Problemi di instabilità politica;
  • Tutti quei casi per i quali il Vettore è in grado di dimostrare un nesso fra la circostanza e il ritardo o la cancellazione del volo e che questi non si sarebbero potuti evitare in nessun modo.

© 2020 maydayvoli.com - MDV srl
- All Rights Reserved
- Privacy Policy
- Cookie Policy
- Termini e Condizioni
- P.IVA 15346421009
- Via Fedele Lampertico, 7
- 00191 Roma

Powered by