Loading...

Voucher al posto del rimborso per i voli cancellati per il Coronavirus: è giusto?

Tanti voucher al posto dei rimborsi del biglietto per i voli cancellati a causa del Coronavirus: si può fare?

 

C’è un diritto tutelato dalla Normativa europea, ossia il diritto del passeggero al risarcimento per il volo cancellato e la possibilità di scegliere tra rimborso del biglietto aereo o riprotezione su un altro volo.

 

C’è poi uno stato di emergenza, come la pandemia del Covid-19 che in questi mesi ha sconvolto l’intero mondo.

 

Il Regolamento europeo n. 261/2004 disciplina i casi in cui per motivi esterni alla responsabilità dei Vettori aerei trattandoli come circostanze eccezionali che non danno diritto all’ottenimento di un risarcimento.

 

A tutti gli effetti,  il Coronavirus che ha interessato tutti i paesi europei è classificabile come circostanza eccezionale e ciò fa venire meno il diritto alla compensazione pecuniaria.

 

Però, resta tutelata la scelta tra il rimborso del biglietto oppure il voucher da poter utilizzare nei mesi successivi.

 

Questo è il quadro delle tutele spettanti ai passeggeri per i voli cancellati a seguito della pandemia di Covid-19.

 

Da fine Febbraio ad oggi, le prenotazioni cancellate sono state più di 300 mila, ma non sono state gestite tutte seguendo quanto stabilito dal Regolamento europeo sui diritti dei passeggeri.

IL CAOS NORMATIVO TRA RIMBORSI E VOUCHER

Con il cosiddetto Decreto “Cura Italia”, diventato Legge il 24 Aprile, il Governo italiano ha aperto la strada alle Compagnie aeree per l’offerta, senza possibilità di scelta per il passeggero, di un voucher al posto del rimborso del biglietto aereo per i voli cancellati nel periodo del Coronavirus.

L’articolo 88 del Decreto stabilisce chiaramente che:

 

l’emissione dei voucher previsti dal presente articolo assolve i correlativi obblighi di rimborso e non richiede alcuna forma di accettazione da parte del destinatario”.

 

Questo dettato va contro, come abbiamo visto, la Normativa europea in materia.

C’è da dire che l’esigenza di aiutare la ripresa delle Compagnie aeree, fortemente colpite dalla pandemia, è avvertita da diversi Paesi dell’Unione Europea.

12 Paesi membri (Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Francia, Grecia, Irlanda, Lettonia, Malta, Paesi Bassi, Polonia e Portogallo) hanno infatti chiesto alla Commissione Europea di “emendare urgentemente il regolamento europeo sui diritti dei passeggeri per permettere alle compagnie aeree di rilasciare dei voucher al posto dei rimborsi in denaro“.

Con una “lettera di incoraggiamento”, nella quale ribadisce il diritto del passeggero alla libera scelta tra voucher e rimborso del biglietto aereo, la Commissione Europea invita gli Stati a rendere i voucher più attraenti per incoraggiare i passeggeri a optare per questi al posto dei rimborsi.

Ad esempio, potrebbe essere incentivante per i passeggeri:

  • Avere la certezza di ricevere comunque il rimborso nel caso il voucher scadesse prima di averne potuto usufruire;
  • Rendere i voucher trasferibili ad altre persone senza costi aggiuntivi;
  • Poter sfruttare il voucher tra diversi Vettori appartenenti allo stesso Gruppo;
  • Assicurare protezione in caso di fallimento della Compagnia aerea.

L’OFFERTA DEI VOUCHER AL POSTO DEL RIMBORSO

Per intanto la Legge 27 del 2020, nonostante la bocciatura da parte dell’Antitrust, sta producendo i suoi effetti nefasti per i passeggeri.

Infatti, le Compagnie aeree si sono affrettate ad adeguarsi a quanto disposto dalla Legge italiana, offrendo esclusivamente il voucher ai passeggeri che si sono visti annullare il volo a causa del Coronavirus.

 

EASY JET

Era una delle poche Compagnie aeree a offrire il rimborso del biglietto per il volo cancellato durante il Coronavirus, ma a seguito della Legge 27/2020 ha deciso di informare tramite mail i propri clienti che la Compagnia rimborserà i voli cancellati attraverso un voucher.

In sostanza, è scomparsa la possibilità di ottenere il  rimborso del biglietto anche nella sezione del sito dedicata alle opzioni in caso di volo cancellato.

 

ALITALIA

Stessa sorte per i rimborsi del vettore italiano, che ha cambiato la propria politica in materia adeguandosi alla norma italiana.

In altre parole, i passeggeri riceveranno al posto del rimborso un voucher nominativo da utilizzare entro un anno.

 

RYANAIR

Nonostante i tempi molto dilatati per ottenere il rimborso è rimasta una delle poche Compagnie aeree a offrire ancora la possibilità di scelta fra la restituzione del costo del biglietto e la possibilità di riprenotare un altro volo.

Nessuna azione eroica da parte della Compagnia irlandese, ma semplicemente una decisione in linea con i diritti dei passeggeri tutelati dal Regolamento europeo!

RECLAMI ENAC ALLE COMPAGNIE AEREE E POSSIBILI SANZIONI

A seguito della ripresa dei voli aerei sono pervenute all’ENAC numerose denunce per voli cancellati all’ultimo momento, a detta della Compagnia aerea, a causa del Coronavirus con l’offerta, priva di possibilità di scelta, di un voucher.

L‘Ente  Nazionale per l’Aviazione Civile, ha pubblicato un Comunicato Stampa in data 18 giugno 2020, nel quale richiama le Compagnie aeree ad attenersi al rispetto della Normativa Europea 261/2004 e afferma chiaramente che:

“le cancellazioni operate dalle compagnie a partire dal 3 giugno 2020 non sembra possano essere ricondotte, salvo casi specifici, alle fattispecie di impedimento determinate dal COVID-19…bensì determinate da scelte attribuibili alla volontà del vettore.”

Ciò significa che tutti gli episodi che vedono la cancellazione del volo senza preavviso rientrano nei casi tutelati dal Regolamento Europeo, che prevede esplicitamente il risarcimento per il volo cancellato e la libera scelta del passeggero tra l’ottenimento del rimborso del biglietto e la riprotezione su un altro volo.

Sembra però che il richiamo non abbia sortito nessun effetto, costringendo l’ENAC ad avviare azioni sanzionatorie nei confronti delle Compagnie aeree che continuano a cancellare voli adducendo come causa l’emergenza Covid-19 e non offrono il dovuto rimborso e la compensazione ai passeggeri.

Di maydayvoli.com

AIUTA ALTRI PASSEGGERI CONDIVIDENDO QUESTA PAGINA

COMMENTA TU

Non preoccuparti per la tua privacy, il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.


Confermo di aver letto e accettato i termini e condizioni e la Privacy Policy di MDV srl (Obbligatorio)

© 2020 maydayvoli.com - MDV srl
- All Rights Reserved
- Privacy Policy
- Cookie Policy
- Termini e Condizioni
- P.IVA 15346421009
- Via Fedele Lampertico, 7
- 00191 Roma

Powered by